Diversione biliopancreatica (BPD)

La BPD si esegue effettuando una resezione gastrica distale (cioè asportando circa poco più della metà dello stomaco compreso il piloro) e la diversione biliopancreatica vera e propria, che consiste nella creazione di un doppio condotto intestinale che ritardi l’incontro fra cibo e succhi digestivi. La BPD ha come meccanismo di azione il ridotto assorbimento: avere separato il cibo dai succhi digestivi per un lungo tratto di intestino tenue (nostro organo assorbente) ha come conseguenza un  ridotto assorbimento degli alimenti, specialmente grassi e farinacei che sono le principali fonti di calorie della nostra alimentazione. Il calo ponderale e il mantenimento del peso raggiunto non sono quindi dovuti a un ristretto regime alimentare. La BPD offre una buona perdita di peso, un buon mantenimento di peso nel lungo termine, ed un’azione potente contro diabete tipo 2 e ipercolesterolemia. Tuttavia il malassorbimento intestinale comporta anche evacuazioni più frequenti di feci di consistenza morbida e molto maleodoranti, flatulenza, necessità di assumere integratori multivitaminici, calcio, ferro e necessità di alimentazione ricca in proteine (carne, pesce, uova, insaccati, formaggi). Il ridotto assorbimento è possibile causa di malattie (anemia, osteoporosi, malnutrizione proteica): è quindi essenziale eseguire tutte le visite di controllo programmate.

05_Diversione biliopancreatica