By-pass gastrico (RYGBP)

È un intervento restrittivo ormonale anoressizzante. Consiste nella creazione di una minuscola tasca gastrica, del volume pari a una tazzina di caffè (20-30 ml), che per le sue dimensioni può contenere solo una piccola quantità di cibo; la tasca gastrica viene completamente separata dal restante stomaco (che non viene asportato ma viene messo da parte e non sarà più transitato dagli alimenti) e si svuota direttamente in un tratto di intestino tenue, che viene suturato alla tasca stessa.

Comporta una riduzione della secrezione degli ormoni responsabili della fame e aumenta contestualmente la produzione di altri ormoni in grado di accrescere il senso di sazietà: vengono quindi completamente rivoluzionati i segnali che il tubo digerente invia al cervello in merito a fame e sazietà. In alcuni studi recenti è stato dimostrato che la nuova situazione può modificare anche i gusti degli operati, agendo quindi non solo sulla quantità del cibo ingerito (conseguenza della riduzione della fame) ma anche sulla qualità, aiutando quindi le persone ad evitare l’uso di cibi ad alto contenuto calorico (specie dolci e cibi ricchi di grassi). Nei soggetti operati di Bypass Gastrico l’effetto sulla quantità è obbligatorio, mentre purtroppo non lo è quella sulla qualità, cioè non in tutte le persone passa l’interesse per i cibi ad alto contenuto calorico.

Il RYGBP offre buoni risultati a lungo termine, è una terapia potente contro il diabete di tipo 2 e contro la grave malattia da reflusso gastrico; vi è un ridotto assorbimento di ferro e vitamine e richiede pertanto un’osservazione nutrizionale nel tempo.

04_Bypass Gastrico