31 January 2016

OBESITÀ E SOVRAPPESO, UN PROBLEMA PER OLTRE LA METÀ DEGLI ITALIANI

Quasi il 60% degli italiani (27 milioni) ha problemi di obesità o sovrappeso. Ogni anno sono più di 100mila le nuove persone obese e quasi 200mila quelle in sovrappeso. Sono i numeri del “Burden of disease dell’obesità in Italia”, realizzato da Italian Barometer Diabetes Observatory(Ibdo) Foundation.

“Sovrappeso e obesità sono in continua crescita. Secondo l’Istat fra il 2001 e il 2010 sono cresciuti di circa 2 milioni gli italiani in sovrappeso e di oltre 1 milione quelli francamente obesi”, sottolinea Antonio Nicolucci, presidente Center for Outcomes Research and Clinical Epidemiology e coordinatore del Board sul Burden of disease dell’obesità di Ibdo Foundation.

L’obesità è una vera e propria emergenza sanitaria: costa 9 miliardi di euro tra spese sanitarie, calo di produttività, assenteismo e mortalità precoce. Inoltre è un fattore di rischio per diverse patologie, dal cancro al diabete alle malattie del sistema cardiovascolare: «Le persone obese hanno un’aspettativa di vita generale ridotta di 7-10 anni rispetto ai coetanei normopeso», sottolinea il dottor Giuseppe Marinari, responsabile di Chirurgia Bariatrica di Humanitas.

(Per approfondire leggi qui: Obesità infantile, Oms: 41 milioni di bambini hanno problemi di peso)

Il dossier richiama anche i dati del 2013 dell’Istat che ha valutato l’impatto dell’obesità sulla qualità della vita: ad esempio 1 persona obesa su 3 non riesce a chinarsi o a salire una rampa di scale, mentre 1 su 5 percorre con difficoltà 200 metri. L’aumento di peso pregiudica anche la capacità di fare il bagno, alzarsi dal letto, vestirsi, sollevarsi da una sedia.

Ecco qualche consiglio del dottor Marinari per prevenire l’aumento di peso:

Informarsi sul contenuto calorico dei cibi
Mangiare 5 porzioni al giorno di frutta e verdura
Evitare il “cibo spazzatura”; se irrinunciabile, almeno ridurne porzioni e “taglia” delle bibite
Ridurre il consumo di alcol, fonte di calorie spesso trascurata
(Per approfondire leggi qui: Le calorie nascoste nei cocktail: un Mojito è come una fetta di pizza)

Svolgere regolare attività fisica
Riconoscere e correggere le abitudini sbagliate, come la sedentarietà e il consumo di junk food
Niente diete fai da te: i chili persi potrebbero ritornare

read more >
31 January 2016

Humanitas Chirurgia bariatrica, il dott. Giuseppe Marinari è il nuovo responsabile

Giuseppe Marinari è il nuovo Responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia Bariatrica. Formatosi a Genova, il dott. Marinari si occupa di chirurgia dell’obesità dal lontano 1987, avendo fatto parte già da quell’anno dell’équipe del prof.Nicola Scopinaro, pioniere in quest’ambito. Dopo aver trascorso gli ultimi cinque anni in Humanitas Gavazzeni, dal primo luglio scorso si è trasferito all’Istituto di Rozzano (Milano), per introdurvi lo stesso modello di approccio multidisciplinare e personalizzato nella cura del paziente obeso.

www.humanitas.it

read more >